• IBM Logo IBM Logo

Web Content Viewer (JSR 286)

Actions
Loading...

Italia

Il periodo migliore

La regione italiana (compresa tra il 47° ed il 35° parallelo nord) si trova quasi al centro della zona temperata dell'emisfero boreale.
Da punto di vista climatico è, inoltre, favorita dalla grande massa d'acqua dei mari mediterranei che la circondano quasi da ogni lato. Tali mari costituiscono soprattutto per la nostra penisola (meno per quelle ellenica, iberica ed anatolica) un benefico serbatoio di calore e di umidità. Determinano infatti, nell'ambito della zona temperata, un clima particolare detto temperato mediterraneo.
L'Italia viene divisa convenzionalmente in quattro tipi di clima:

  • Clima alpino, dominante sulle Alpi e sull'Appennino settentrionale e centrale, caratterizzato da temperature notturne ed invernali bassa e da precipitazioni soprattutto estive; 
  • Clima mediterraneo, di cui godono le isole e la penisola a sud del Golfo di Salerno, con temperature miti e forte piovosità invernale; 
  • Clima peninsulare, caratteristico della penisola a nord della linea Golfo di Salerno-Golfo di Manfredonia, con temperature più miti lungo il litorale e sull'immediato retroterra che non verso l'interno (dove alle più elevate altitudini il clima è di tipo alpino) e con piovosità soprattutto primaverile ed autunnale. 
  • Clima della pianura padano-veneto-emiliana ad ampia escursione annua (basse temperature invernali, elevate estive) e piovosità primaverile ed autunnale.

Da vedere

FirenzeOltre la metà del patrimonio storico-artistico del mondo si trova nel nostro Paese (dati UNESCO), visitabile in centinaia di siti archeologici e in oltre 3000 musei diffusi su tutto il territorio. Un patrimonio inestimabile ma anche la testimonianza del cammino della civiltà.

L’Italia meridionale è ricca di vestigia della Magna Grecia, dalla Valle dei Templi ad Agrigento alla città di Selinunte in Sicilia , fino a Paestum e al fascino omerico dei Campi Flegrei, in Campania. Rilevanti sono anche le testimonianze del popolo più misterioso, gli etruschi che hanno lasciato numerose necropoli in Lazio e Toscana (Cerveteri, Tarquinia e Volterra). Ma l’Italia archeologica è soprattutto “romana”. Tracce della Roma repubblicana non mancano, ma è l’età imperiale ad aver lasciato grandi vestigia, come i Fori dell’Urbe, il Colosseo, il Pantheon e i siti di Pompei ed Ercolano, le città consegnateci immutate dalla terribile eruzione del Vesuvio nel 79 D.C. Siti questi di tale fama e grandiosità da oscurarne molti altri, sparsi lungo tutta la Penisola. La decadenza di questo grande periodo storico e al tempo stesso le origini di un altro, sono testimoniate a Ravenna, dai mosaici di Teodorico e di Galla Placidia e ad Aquileia e Grado, dalle grandi basiliche paleocristiane, erette in rottura, ed al tempo stesso in continuità, con i simboli imperiali. Intanto, nelle aree costiere i Saraceni, con i saccheggi, porteranno anche nuove architetture (cupole maiolicate, torri ingentilite in Campania, sontuosi palazzi in Sicilia), prologo, secondo alcuni delle imponenti fabbriche romaniche e gotiche del Centro –Nord comunale e dei castelli normanno-svevi di nuovo al Sud. Centrale nel Medio Evo sarà il fervore religioso-monastico, che lascerà testimonianze immortali in tanti conventi ed eremi sulle vie per l’Urbe (la via Francigena è sicuramente la più famosa). In Toscana, Giotto “creerà” la pittura in senso moderno, esportandola in quasi tutta la Penisola (basti pensare alla Basilica di San Francesco ad Assisi o alla Cappella degli Scrovegni a Padova). Sempre dalla Toscana, uomini come Lorenzo dei Medici, Michelangelo Buonarroti, Leonardo da Vinci, Filippo Brunelleschi, Sandro Botticelli e tanti altri, daranno vita al Rinascimento, movimento culturale tra i più entusiasmanti della storia dell’umanità che, prima di influenzare il mondo intero, riempirà Firenze e l’Italia di splendidi capolavori, tra cui la cupola di San Pietro e gli affreschi della Cappella Sistina a Roma. Una via veneta alla “rinascita” artistica sarà poi rappresentata da Palladio e dal suo numeroso insieme di ville, appendice sulla terraferma dello splendore e della ricchezza di Venezia con i suoi canali, le sue chiese ed i suoi palazzi. Nel Seicento, l’Italia saprà anche “emanciparsi” dal Rinascimento: paradigma assoluto di questo processo sarà il Caravaggio, che rivoluzionerà del tutto la pittura, con un uso della luce, diremmo oggi, “cinematografico” e con un realismo del tutto inedito.
Con il barocco, Roma vivrà una grande stagione, e dopo i capolavori rinascimentali di Michelangelo e Raffaello, farà da scenario alla roboante fantasia creativa di Bernini e Borromini eterni rivali e creatori di due tra le grandi scuole artistiche barocche italiane le cui testimonianze sono sparse su tutta la penisola. Il secolo XVIII vedrà la massima ascesa e l'iniziale decadenza di Napoli, all'epoca seconda città europea dopo Parigi e il primo embrione di unità nazionale sotto Napoleone.
Con l'unità finalmente raggiunta nel secolo successivo, l'Italia potrà cominciare a dedicarsi ad una capillare conservazione dell'immenso patrimonio accumulato nei secoli. Di qui, la centralità assurta dalle varie scuole di restauro (mosaico, scultura, pittura ), in grado, grazie al felice connubio di sensibilità artistiche e sofisticate tecnologie, di eternare capolavori offesi dal tempo. Rilevante, in quasi tutti i comuni, è l'artigianato, sempre più apprezzato all'estero Ed è partendo da questa scuola e questa tradizione che il primato italiano si è trasferito in settori quali il design e la moda, dove, personaggi del calibro di Pininfarina e Giugiaro, Valentino e Armani, sono diventati, insieme alla cucina , ai vini e alla rossa Ferrari, i simboli del made in Italy.

Curiosità

Informazioni generali
Arte, natura, storia e sapori sono i grandi punti di richiamo dell’Italia. Non esiste praticamente un luogo, nella Penisola, che non presenti motivi di interesse turistico o culturale. Visitare il Paese è facile, anche grazie a facilitazioni e sconti offerti a studenti e giovani.
Le “informazioni generali per il turista” si possono trovare sul sito dell’Enit , l’Ente nazionale italiano per il turismo, suddiviso per aree di interesse. All’Enit fanno riferimento gli Enti di Promozione turistica, ai quali ci si può rivolgere per informazioni locali. Altre informazioni generali si possono reperire sui siti delle rappresentanze diplomatiche, i cui indirizzi sono sul sito del Ministero degli Affari esteri
Tutte le altre le informazioni di base e gli indirizzi di musei, monumenti, aree archeologiche, archivi, biblioteche e teatri, sono invece rintracciabili sul sito del Ministero dei Beni artistici e culturali , che ha allestito un apposito motore di ricerca. Notizie utili sulla sanità in Italia, ma anche all’estero sono contenute nel sito del Ministero della Salute . Con il motore di ricerca “pagine della salute” è possibile ricercare su tutto il territorio nazionale i servizi di assistenza, consulenza o altri servizi disponibili nelle varie strutture presenti.

Sconti e agevolazioni
Per i giovani viaggiare, muoversi e soggiornare in Italia costa meno. Per accedere agli sconti e alle agevolazioni nella maggior parte dei casi è necessario possedere una carta di una delle numerose associazioni giovanili e studentesche.
La Carta Giovani <26 è una tessera personale per tutti i giovani che hanno meno di 26 anni, è valida un anno solare e può essere utilizzata in 34 Paesi europei. Sono 100.000 i punti convenzionati in Italia e all'estero riconoscibili dall'adesivo EURO<26 che ti offrono sconti, agevolazioni e servizi.
La Carta internazionale dello studente, ovvero la International Student Identity Card (ISIC) , rilasciata dalla Associazione ISIC tramite i suoi corrispondenti, è l’unico documento che riconosce lo status di studente a livello internazionale. C’è una carta anche per i docenti. Ha validità un anno da gennaio a dicembre. I possessori della carta dello studente possono usufruire di sconti ed agevolazioni sui trasporti, alloggi, musei e centri culturali. In Italia viene rilasciata dal Centro Turistico Studentesco e Giovanile (CTS)

Trasporti

Per arrivare e per muoversi in Italia sono previste numerose facilitazioni per i giovani, gli studenti e per i docenti.
Aerei Contattando il nostro Leisure Travel Center (02.64.168.888), o visitando la sezione voli troverete una serie di proposte per volare risparmiando. 
Ferrovie All'interno del sito internet delle Ferrovie Italiane puoi trovare tutte le informazioni utili sulle modalità di viaggiare in treno e, se hai la carta di credito, acquistare direttamente i biglietti. 
Autobus Per chi ama viaggiare in Pullman, il nostro Leisure Travel Center sarà in grado di fornire preventivi ed effettuare prenotazioni.
Auto e Moto Informazioni dettagliate su tutta la rete autostradale italiana si possono trovare sul sito delle Autostrade. L’Automobile Club Italiano fornisce dettagliate informazioni www.ACI.it

Strutture ricettive
L’ostello rimane il luogo più economico e divertente per il giovane viaggiatore. Alle sezioni Hotel e Vacanze del nostro sito si possono trovare le migliori strutture ai migliori. Per chi vuole conoscere l’Italia rurale e turistica, ci sono sempre più agriturismi e campeggi.

Prenota subito la tua vacanza! Per ricevere un preventivo
chiama dal lunedì al venerdì 9:00-18:30
02.64 168 888 oppure
inviaci la tua richiesta di viaggio

Web Content Viewer (JSR 286)

Actions
Loading...

Prenota le tue vacanze

Richiedi un preventivo

Actions
Loading...

Compila il form con la tua richiesta di viaggio.

Iscriviti alla Newsletter

Actions
Loading...

Prenota traghetti in tutta Europa

Web Content Viewer (JSR 286)

Actions
Loading...
Complementary Content
${loading}
${loading}
ibmCfg.controllers.navigation true true true
sharePage viewMorePage
ibmCfg.controllers.navigation
reorderPage
theme-toolbar utb-shelf
true true
wireInterface autoWiringManager